sabato, settembre 20, 2014
Home » Viso e Corpo » Mani » Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali 5.00/5 (100.00%) 12 voti


Unghie che si sfaldano

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali

Se anche tu, come me, hai le unghie che si sfaldano e sei stanca, è ora di scoprire quali sono le cause e i rimedi naturali da adottare per avere finalmente unghie sane e forti.

Quella delle unghie sane, può diventare una vera e propria ossessione per chi non le ha. Ogni volta che si guardano le proprie unghie si pensa che potrebbero essere una spia d’allarme per qualcos’altro e difetti molte volte lo sfaldamento delle unghie e correlato a carenze di ferro e sali minerali, ma non sempre.

Osserviamo meglio la composizione delle unghie: sono formate da una parte a vista, ovvero la lamina, e da una parte interna detta matrice che permette il rinnovo della lamina. Le unghie sono composte di cheratina che per vari motivi può essere non sufficiente o carente.

Le cause delle unghie che si sfaldano

Prima di lanciarti in conclusi affrettate rivolgiti sempre al medico, questo è il consiglio migliore di tutti. Detto questo diciamo che trovata la causa, trovato il rimedio.

Se adoperi detersivi molto forti senza guanti ecco che le tue unghie ne risentono, se usi degli smalti di dubbia provenienza e soprattutto li tieni molto a lungo ecco che l’unghia ne risente, s’indebolisce e si sfalda. In altri casi poi le cause delle unghie che si sfaldano sono appunto da riscontrarsi nei problemi dell’organismo: l’anemia è senz’altro una delle prime responsabili, ma anche la carenza di calcio, di zinco, di vitamina B6 e B5, di vitamina A la disidratazione (bevi almeno due litri di acqua al giorno?) e le disfunzioni della tiroide. Ecco perchè è importante fare i controlli di routine. Un’altra possibile causa può essere una micosi, ovvero un infezione da funghi che le rende molto fragili ed in questo caso occorre andare dal medico o dal dermatologo.

Il più delle volte in ogni caso le unghie che si sfaldano sono un problema di alimentazione. Quando ci alimentiamo bene, le unghie sono sane e ciò dipende dalla cheratina, come sopra detto, che si compone di catene di aminoacidi (cisteina, acido glutammico ed arginina) e di oligoelementi come zinco, ferro, rame, zolfo, molibdeno, proteine sulfonate e vitamina H e vitamine (vitamina A, vitamina B6, vitamina C e vitamina E) ma se uno di questi componenti viene a mancare ecco che la cheratina è compromessa e l’unghia anche.

Cosa mangiare per rinforzare le unghie

Ci sono dei cibi che sono particolarmente consigliati: aglio e cipolla, cavolfiore e broccoli, cereali, pelle del pollo, crostacei, latticini, legumi soprattutto piselli e fagioli, tuorlo d’uovo, germe di grano, riso integrale, pesce e uova. Questi cibi permettono d’integrare i nutrienti fondamentali per le unghie. In alternativa si ricorre agli integratori.

8 regole contro le unghie che si sfaldano

Ecco alcune regole da tener presenti per proteggere e mantenere sane le unghie:

1. adoperare ogni giorno della crema protettiva apposita per le mani;
2. adoperare sempre i guanti nei lavori domestici e d’inverno per proteggere le unghie dal freddo;
3. nutrire sovente le unghie con appositi rimedi naturali;
4. usare lime di cartone solo in un verso;
5. adoperare uno smalto con ingredienti noti e sicuri e non tenerlo mai più di un giorno, occorre levarlo la notte per permettere all’unghia di respirare;
6. i solventi per rimuovere lo smalto devono essere a base oleosa.
7. ogni tanto concedersi una manicure da un esperto per mantenere le unghie belle e a posto;
8. non fumare e non mangiarsi le unghie.

Unghie che si sfaldano: rimedi naturali

rimedi naturali per unghie che si sfaldano - curare con rimedi naturali unghie che si spezzano - avere unghie belle e perfette - rimedi naturali unghieI rimedi naturali contro le unghie che si sfaldano sono del tutto casalinghi, occorrono pochi ingredienti e non molto tempo, ma costanza perchè i risultati si vedono solo se i rimedi naturali vengono eseguiti costantemente.

Tutte le sere occorre fare un’emulsione di olio di mandorle dolci o olio d’oliva e succo di limone da massaggiare sulle unghie per nutrirle e rinforzarle. Vanno bene anche l’olio di ricino e l’olio di germe di grano, che son due oli molto nutrienti. Quest’impacco di olio e limone va massaggiato con un batuffolo di cotone e si tiene in posa almeno 10 minuti.

In alternativa si possono immergere le unghie in una soluzione di acqua e limone, specie se si fuma, in tal modo si riduce l’ingiallimento.

Anche il decotto di equiseto conosciuto anche come “coda cavallina” da bere o da usare per un bagno per le unghie è un ottimo rimedio naturale, rinforza le unghie fragili e le rende più belle e più forti. Il decotto si prepara con un infusione a freddo di 40 gr di equiseto tenuto a bagno per almeno cinque ore.

In caso di infezioni da funghi occorre invece provare l’olio essenziale di Tea Tree che è un potente antimicotico, si applica con un batuffolo e si tiene in posa per almeno dieci minuti, si raccomanda di non usarlo puro ma diluito in poche gocce con uno degli altri oli sopra citati.

Un altro rimedio naturale contro le unghie che si sfaldano, meno noto e più puzzolente, è quello di strofinare mezzo aglio sull’unghia, per non far rimanere l’odore sulle mani basta passarle sotto l’acqua fredda senza strofinarle e poi asciugarle.

Esistono poi altri due metodi: il burro di karitè ed il burro di cocco. Si possono usare da soli o miscelati con gli oli, con il miele e con il limone, o perchè no con il tuorlo d’uovo che non è efficace soltanto per i capelli. La maionese poi? Perchè non provarla? Si spalma sulle unghie e si lascia in posa per una quindicina di minuti.

Altro rimedio poco noto è il bicarbonato con cui si può creare un impacco con l’olio di ricino o l’olio di mandorle dolci ed il burro di cocco o semplicemente si possono mettere a bagno le unghie nell’acqua e bicarbonato.

Come hai letto tanti rimedi naturali, che se applicati con costanza aiutano le unghie che si sfaldano a diventare sane e forti. Tu che rimedi hai provato? Quali sono i migliori secondo te?


9 commenti

  1. Grazie è come pensavo, lo sfaldamento delle unghie….può essere anche stress? oltre che carenze di vitamine?…endrio

  2. Ultimamente le mie unghie non si rompono, ma si sfaldano. E’ come se ne venisse via uno strato. Ho cambiato smalto (che in realtà è solo trasparente), ma non è cambiata la situazione.
    Qualche suggerimento?

    • Ti dò un consiglio perché anche io ho iniziato come te e ho sottovalutato il problema per qualche mese. Sono andata dal dermatologo che mi ha consigliato di tenere le unghie corte (tagliale con il tronchesino possibilmente)e di applicare ogni sera ECOCEL IDROLACCA UNGUEALE RIMINERALIZZANTE RISTRUTTURANTE 1 flacone da 3,3 ml con applicatore. lo trovi in farmacia, è costoso perché costa circa 20 euro a boccettino e lo devi applicare per 3/4 mesi ed intanto sarebbe meglio non mettere lo smalto. Comunque la cosa migliore è andare dal dermatologo di fiducia che in base al caso ti consiglierà il prdotto migliore! Spero di averti aiutata!!!

  3. Grazie! Consigli molto utili!

  4. salve , ho applicato per un paio di volte lo smalto semi permanente e le mia unghie dopo aver rimosso lo smalto avevano un brutto aspetto : danneggiate , molto deboli e si spezzavano facilmente . come posso fare per rimediare ??

  5. Salve! anche io con lo stesso problema, le unghie che si sfaldano.. le ho dovute tagliare corte e ho applicato lo smalto trasparente rinforzante, adesso voglio farci caso bene se il problema continua.

  6. quante volte va preso a settimana il decotto di equiseto?Grazie

  7. Ciao,
    Le mie unghie si sfaldano quando uso i guanti, e li uso spesso per lavoro, circa un paio d’ore a sera. Non ci sono rimedi per questo?

  8. Può andare bene anche integratore vitaminico

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>